Categorie

Il risveglio non è una decisione, è una posizione.

risveglio

Prima d’iniziare, voglio ringraziare Daniele Penna, ricercatore della via del risveglio, per tutto ciò che sta facendo per il bene della comunità, e per aver ospitato nel suo blog le mie riflessioni.

Parto dal presupposto che non so se in questo momento il tuo interesse si rivolga al cambiamento o al miglioramento della qualità della tua vita, ma poco importa considerando che se stai leggendo questo blog vuol dire che hai a cuore tutto ciò che riguarda il tuo benessere e il benessere degli altri.

Ormai si sente parlare sempre più spesso di evoluzione e risveglio spirituale, a tal punto che sembra che si sia innescata una gara a chi è più veloce o più bravo nel distaccarsi da convenzioni materiali.

Non esiste una graduatoria evolutiva, l’importante è evolvere.

Bisogna fare molta attenzione perché l’eccessiva ricerca del proprio IO nasconde al suo interno un terribile inganno che si chiama “Materialismo Spirituale”.

Come in tutte le cose esiste la netta differenza tra fare ed essere, e anche in questo caso non bisogna risvegliarci, ma bisogna essere svegli.

Il Risveglio è una pratica silenziosa che non ha bisogno di esternazioni, lavora nel profondo silenzio del proprio essere.

Fatto questo inciso, voglio parlarti delle semplici basi del cammino di risveglio ed evoluzione per aiutarti comprendere al meglio ciò che ti succede.

È importante che tu sappia che, essendo parte integrante della natura che ti accoglie e nutre, anche la tua vita è regolata da leggi spirituali che, grazie all’evoluzione della scienza di questi ultimi anni, sono diventate leggi fisiche; nello specifico stiamo parlando di Fisica Quantistica.

Tu, come tutti noi, devi essere consapevole che sei uno spirito libero che deve fare un’esperienza terrena e materiale per evolvere, e ovviamente per fare questo s’incarna in un corpo fisico.

Al di là di ciò che è stato prefissato, devi saper accettare le quattro regole di base del risveglio.

  1. Accettare tutto ciò che accade, osservarlo senza giudizio e imparare dall’esperienza.

Le situazioni che ti trovi a vivere, volente e nolente, li hai attirate tu perché sono il terreno nel quale sperimentare. Evita di chiederti il perché succedono le cose, e impara a chiederti cosa devi imparare da loro.

  1. Tutto ha un inizio e una fine, la vita è fatta d’innumerevoli cicli che si aprono e si chiudono, a partire dalla nascita ad arrivare alla morte. Le situazioni che vivi, prima o poi terminano. Il tuo respiro ha una fase iniziale, l’inspirazione, e una fase finale, l’espirazione, e per lo stesso principio le emozioni hanno una fase iniziale e una finale. All’interno di ogni ciclo ci sono una fase massima e una fase minima. Impara ad accettare le emozioni belle e quelle meno belle.
  2. Il tuo corpo è in prestito e tu non sei il tuo corpo, ma se l’ospite. Il fatto che tu sia uomo o donna dipende dalla scelta fatta in base al tuo percorso di evoluzione, come il nome che porti. Abituati a pensare che in questa vita hai deciso di essere o uomo o donna e che gli altri ti chiamano con il tuo nome. Stai impersonando un ruolo, ma non sei quel ruolo.
  3. Impara il distacco, perché se tutto ha un inizio e una fine, prima o poi devi imparare a separarti dalle persone e dalle cose. Del resto per ritornare all’essenza spirituale, devi abbandonare il tuo corpo materiale. Più praticherai il distacco è più veloce sarà la tua evoluzione, ma soprattutto diminuirà la tua sofferenza perché sarà sostituita dalla consapevolezza. Forse questa è la regola più difficile da seguire perché ti hanno fatto credere che la tua identità è rappresentata da ciò che fai e da ciò che hai, piuttosto che ciò che sei. Se per qualche motivo ti tolgono ruoli e averi, rischi di avere una crisi d’identità.

Fino a quando non padroneggerai queste quattro regole, tutto ciò che farai sarà farti vivere dalla vita alla ricerca di risposte o segnali che non arriveranno mai perché non hai acceso il ricevitore.

È inutile portare attenzione su ciò che ti succede, se non impari cosa vuol dire essere attenti.

Se non pratichi la disciplina del risveglio, non puoi pretendere di evolvere, è un po’ come pretendere di arrivare a destinazione senza intraprendere il viaggio.

 

Questo tipo di consapevolezza ti porta a vedere le cose sotto altri punti di vista e ti porta a comprendere ciò che ti è utile da ciò che non lo è, ma soprattutto ti aiuta a credere nell’enorme ruolo di co-creatore della tua realtà.

Penso che anche tu abbia sentito parlare di legge d’attrazione o simili, ma sappi che non funzionano in maniera automatica, ma funzionano solo grazie all’equilibrio tra i tuoi pensieri, le tue emozioni e le tue azioni costanti.

Emulare i comportamenti di successo degli altri, non necessariamente ti può condurre al successo perché ognuno di noi ha un diverso percorso da seguire.

Non basta decidere di voler stare bene, bisogna prendere posizioni precise rimanendo attenti sulla tua essenza, accettandoti e accettando ciò che ti succede; solo così il viaggio può cominciare.

Vito Torgani

Coach & Formatore

www.performarsi.net

………………

Vuoi iniziare anche tu un percorso di cambiamento e di risveglio? Vuoi scoprire tutte le bugie ed illusioni che ti stanno nascondendo e non ti permettono ancora di vivere una vita sana e felice? Guarda il VIDEO LIBRO GRATUITO più scaricato del web

saltoquantico Daniele Penna

Finalmente il Primo Master completo di PNL gratuito online

<

Il video più visto su youtube per riaprire il tuo Terzo Occhio e sviluppare la tua intuizione

Daniele Penna rende pubblico il proprio Whats App per potergli porre le tue domande... Guarda il video

Vuoi comprendere come mai la tua vita non è come la desideri e perchè le cose ti vanno storte? Ecco uno dei video di Risveglio più importanti

In questa sezione riportiamo una serie di libri consigliati per la propria crescita personale. Cliccandoci potrai acquistarli direttamente ai prezzi migliori del web.

Risveglio, Fisica Quantistica, Legge d'Attrazione

 

PNL Programmazione Neuro Linguistica

 

Denaro e Mentalità Finanziaria

 

Salute e Guarigione



Comments ( 3 )